Ultime News

17 Ottobre 2018

L’Istituto tecnico industriale “ Carlo Zuccante” di Mestre è stato oggetto, nei mesi estivi, di una serie di lavori da parte della Città...

27 Settembre 2018

Il Comune di Venezia e la Città metropolitana di Venezia aderiscono alla Prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica che si terrà domenica ...

25 Settembre 2018

Inaugurazione martedì mattina a San Donà di Piave dell’ex Centro di Formazione Professionale ora succursale del Liceo Classico/Linguistico Montale...

18 Settembre 2018

Sono 638 le strutture suddivise in tombotti e botti a sifone (315), ponti, cavalcavia e cavalca ferrovia (323) sui quali ha competenza la Città...

PRIMA GIORNATA NAZIONALE PREVENZIONE SISMICA, DOMENICA 30 SETTEMBRE PUNTI INFORMATIVI NELLE PIAZZE DI 4 COMUNI DELLA CITTA METROPOLITANA

27 Settembre 2018

Il Comune di Venezia e la Città metropolitana di Venezia aderiscono alla Prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica che si terrà domenica 30 settembre 2018 nelle piazze di 4 comuni della Città Metropolitana. La campagna è organizzata dall’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Venezia e dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia.
 
L’iniziativa è stata presentata giovedì mattina, in Municipio a Mestre, dal consigliere delegato alla Smart City del Comune di Venezia, Luca Battistella, dal consigliere delegato all'Urbanistica della Città metropolitana di Venezia, Saverio Centenaro, dal presidente dell'Ordine degli Ingegneri, Mariano Carraro, dal presidente dell'Ordine degli Architetti, Anna Buzzacchi, e dal referente del progetto, Cipriano Bortolato.
 
“L’obiettivo di questa iniziativa è informare il più possibile i cittadini e le imprese per verificare, con la disponibilità di professionisti ed esperti, lo stato e la consistenza delle nostre abitazioni e le sedi delle aziende presenti sul territorio – ha spiegato il consigliere delegato Battistella-. L’area metropolitana rientra in classificazione 3 e 4, livelli che ci rendono tranquilli. In ogni caso la prevenzione aiuta, perché il patrimonio edilizio dagli anni Sessanta non teneva conto di alcuni rischi. E’, dunque, auspicabile, controllare il tessuto urbano nel quale viviamo sempre nell’ottica della prevenzione”.
 
“Lo slogan di questa campagna, “La sicurezza inizia dalla tua conoscenza”, è simbolico e identifica perfettamente lo spirito di questa iniziativa – ha quindi aggiunto il consigliere delegato metropolitano Centenaro -. La sicurezza del nostro territorio è un principio per il quale la Città metropolitana, su indicazione del sindaco Brugnaro, sta lavorando fin dall’inizio del suo mandato. Il nostro impegno e gli investimenti sono destinati a scuole e strade, al monitoraggio e alla manutenzione dei ponti e dei cavalcavia, là dove si volge la vita dei cittadini metropolitani. E’ pur vero che certi fenomeni naturali, come i terremoti, non sono sempre prevedibili, ma con delle accortezze e, soprattutto, con abitazioni ed edifici che rispondono alle normative antistismiche, è più facile evitare conseguenze peggiori. Questa iniziativa, allargata al territorio della Città metropolitana e che coinvolge oltre a Mestre, i comuni di Martellago, San Donà di Piave e Portogruaro, mi auguro possa servire ai cittadini per soddisfare ogni tipo di dubbio e richiesta. Ringrazio gli architetti e degli ingeneri che saranno impegnati domenica nelle piazze dei comuni metropolitani per il loro impegno e la loro preziosa collaborazione”
 
Domenica 30 settembre saranno 4 i punti informativi allestiti dall’Ordine degli Architetti PPC e dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezianelle cosiddette Piazze della Prevenzione a: Mestre, Piazza Ferretto; Martellago, Piazza Bertati; San Donà di Piave, Piazza Indipendenza; Portogruaro, Piazza Duomo. 50 tra architetti e ingegneri, a titolo gratuito, saranno a disposizione per spiegare in modo chiaro a cittadini e titolari di aziende e attività il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio (modalità costruttive, area di costruzione, normativa esistente al momento della costruzione, etc.) e le agevolazioni previste dal legislatore (Sisma Bonus e Eco Bonus).
 
Con la giornata celebrativa del 30 settembre, prenderà il via la campagna nazionale di sensibilizzazione “Diamoci una scossa!”,la prima nel suo genere in Italia. Per chi avrà richiesto e prenotato verifiche e perizie per la propria abitazione o edificio di lavoro nel mese di novembre, esperti in materia, saranno a disposizione per fornire una prima indicazione sullo stato di rischio degli edifici e sulle possibili soluzioni finanziarie e tecniche per migliorarlo a costi quasi zero. 
 
“E’ necessario sensibilizzare i cittadini sulla cultura della prevenzione e della sicurezza e avviare una cultura della manutenzione – ha aggiunto la presidente dell’Ordine degli Architetti Anna Buzzacchi -. Pensiamo che i fabbricati non invecchino ma non è così. La campagna è un servizio che ingeneri e architetti offrono alla società e alla popolazione per aiutare la conoscenza dello stato del nostro territorio”.
 
“La gran parte degli edifici e delle abitazioni del territorio metropolitano sono classificati in area di rischio 3 e 4, quindi minimo – ha concluso Mariano Carraro – Ma il terremoto del  2012 nella vicina Emilia ha dimostrato che anche luoghi a bassa sismicità possono essere a rischio. Quindi è consigliabile sfruttare questa occasione per intervenire con delle verifiche”.
 
Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito: www.giornataprevenzionesismica.it

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO GESTIONE PATRIMONIALE