immagine

Ultime News

15 Settembre 2020

Vendita, mediante licitazione privata, dell'area relitta conseguente alla rettifica della s.p.

4 Agosto 2020

Si sono conclusi i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile su un tratto della Strada Provinciale 42 “Jesolana”  via Fausta in...

28 Luglio 2020

La Città metropolitana ha approvato con decreto del Sindaco il progetto definitivo dell’intervento previsto a Palazzo Fasolo, succursale del Liceo...

27 Luglio 2020

La Città Metropolitana ha approvato con Decreto del Sindaco Luigi Brugnaro il progetto esecutivo che riguarda l’intervento di risanamento...

Aperto nella frazione di Ca' di Valle a Cavallino-Treporti il tratto di ciclabile che consente di unire in un unico percorso Punta Sabbioni e Jesolo

4 Agosto 2020

Si sono conclusi i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile su un tratto della Strada Provinciale 42 “Jesolana”  via Fausta in località Cà di Valle nel Comune di Cavallino-Treporti. Il tratto di percorso da oggi aperto a cicli e pedoni si sviluppa a partire dall’incrocio con via Francesco Baracca fino alla via Cristoforo Sabbadino per una lunghezza di circa 850 metri ed unirà le piste ciclabili già realizzate nel territorio comunale dalla Città metropolitana lungo la Sp 42. L’importo complessivo dell’opera ammonta a 530mila euro, cofinanziato dalla Città metropolitana e dal Comune di Cavallino-Treporti in parti uguali.
 
La pista ciclabile è bidirezionale, larga mediamente 2,5mt e separata dalla carreggiata da una aiuola spartitraffico di 50cm pavimentata con sasso bianco del “Piave”. 
 
L’apertura di questo tratto di pista ciclabile rende via Fausta completamento percorribile in bici nel tratto compreso tra Punta Sabbioni e Jesolo. Un intervento che la Città metropolitana ha realizzato in collaborazione con il Comune di Cavallino-Treporti e che è da considerarsi strategico per la mobilità sostenibile soprattutto a favore dei turisti che soprattutto d’estate affollano i campeggi di questo territorio. Malgrado l’interruzione dei cantieri a causa della pandemia, il cantiere si è chiuso in tempi brevi rendendo percorribile il percorso e conservando anche i pini marittimi.
 
Grazie a quest'opera la frazione e i cittadini di Ca' di Valle possono ora avere una viabilità sicura, completa non solo della ciclabile oggi realizzata ma anche degli interventi fatti negli anni precedenti come gli attraversamenti pedonali in centro e la sistemazione delle vie limitrofe. La nuova arteria ciclabile è il completamento del collegamento non solo della frazione ma dei percorsi esistenti, da Punta Sabbioni a Cavallino e al Veneto Orientale. Una interconnessione e fruibilità anche con i percorsi promossi e realizzati dalla Città Metropolitana che diventarealtà.
 
Nel tratto compreso tra l’intersezione con via Austria e l’intersezione con via Lusitania, a causa della presenza sul ciglio della strada di13 pini domestici secolari vincolati con radici affioranti, si è deciso di realizzare un percorso ciclabile rialzato rispetto alla quota della strada, che permette l’aerazione e lo sviluppo dell’apparato radicale degli alberi senza che questi vadano in futuro a danneggiare la pista ciclabile stessa.
Nel tratto compreso tra via Lusitania e via Sabbadino, dove sono presenti dei marciapiedi in asfalto disconnessi in più punti, si è proceduto, invece, al rifacimento degli stessi con finitura in betonelle autobloccanti.
 
A partire da Corso Italia è stata infine ricavata una pista ciclabile di larghezza variabile tra i 2.00 e i 2.50 mt sulla carreggiata stradale, la quale sarà separata dalla corsia di marcia veicolare da due linee contigue, gialla e bianca, per raccordarsi alla pista ciclabile esistente in prossimità di via Sabbadino . Al fine di migliorare la visibilità del percorso anche in condizioni notturne, verranno posizionati i catarifrangenti “occhi di gatto.
I lavori hanno riguardato anche la sostituzione dei punti luce esistenti con corpi stradali a led disposti ad almeno ml 30 gli uni dagli altri.
L’intervento è stato eseguito dall’“ATI F.M.S.-f.lli Michieletto Strade s.r.l. con sede e De Zotti Impianti S.R.L. di Torre di Mosto aggiudicataria dei lavori. 
 

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO PATRIMONIO